TORRE CANTONI

Il  Centrovacanze prende il nome dalla torre Cantoni, una delle 37 torri di guardia che Giovanni de Vega, vicerè in Sicilia nel 1546  al tempo di Carlo V, ordinò venissero realizzate lungo le coste dell'isola per difendere la Sicilia dalle incursioni dei pirati saraceni.

La costruzione della torre dei  Cantoni o del Cantone,secondo alcune fonti storiche, fra le quali citiamo il Rossitto, ma, soprattutto, il Villabianca fu  poi concessa alla città di Castroreale da parte del  Vicerè Marc'Antonio Colonna, con un dispaccio datato Palermo 20 marzo 1579 e doveva avere il privilegio di un caricatore  nella marina tra le foci della Saia d'Acri e del  torrente Patrì o Termini.

Restaurata in tempi successivi ed adibita ad abitazione privata, affiancata da altre costruzioni (chiesetta padronale, casette  e magazzini), che ne hanno mimetizzato  il suo aspetto di torre di avvistamento.

Unici  elementi rimasti sono i cantonali in pietra.

Durante le guerre napoleoniche fu posto  dagli inglesi un telegrafo a  palo che durò per alcuni anni. In seguito abbandonata, passò in potere dei privati, subendo le modificazioni di cui abbiamo già detto, in particolare una elevazione della terrazza, l'inserimento di persiane alle finestre, di un balcone su mensole e il ricoprimento esterno con intonaco di cemento grigio e la scala di accesso munita di ringhiera in ferro.

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Un’Eden di tranquillità  situato sul lungomare a poca distanza dall'uscita Barcellona dell' autostrada Messina - Palermo circondato da decine di ettari di Giardini di limoni. Il Villaggio è collocato nel cuore delle principali mete turistiche siciliane: Taormina, Cefalù. Isole Eolie, Santuario Madonna Nera di Tindari. Al centro di un incantevole golfo, di fronte l’arcipelago delle Eolie che da Alicudi a Stromboli si ergono all'orizzonte come scogli dentro l'immenso mare.

Chilometri di  spiagge, che dal promontorio di Capo Milazzo arrivano fino alla baia di Tindari. Dal solstizio tutta l'estate è colorata da tramonti spettacolari in cui il sole si posa sulla superficie sempre cangiante del mare Tirreno.